SPACE-METAL-DETECTOR

SPACE-METAL-DETECTOR

In questa pagina web è riportato lo statuto  dell' associzione escursionistica di ricerca  storico culturale SPACE-METAL-DETECTOR, approvato  dal consiglio direttivo, riunitosi in assemblea  in data 09/09/2013 . Troverete inoltre i documenti redatti dal consiglio, e approvati durante le riunioni. Potete trovare scaricabile on line la domanda di adesione alla nostra associazione, e il regolamento interno al quale si devono attenere gli associati. L' associazione SPACE-METAL-DETECTOR, si riserva il diritto, tramite i suoi consiglieri, di accettare o meno le domande che gli perverranno. Gli associati verranno tenuti costantemente informati  delle iniziative dell' associzione e verranno dotati di tessera di riconoscimento associativa con affiliazione UISP 

STATUTO SPACE-METAL-DETECTOR

 

 

 

 

STATUTO  

ART. 1

 

COSTITUZIONE  SEDE ,  DENOMINAZIONE E DURATA

 

E' costituita l'associazione denominata “SPACE METAL DETECTOR” con sede  in Firenze via Giuseppe Zanardelli n. 9 50136 (FI)

L’Associazione è regolata dalla legge 383/2000 e succesive modifiche nonchè nel rispettodell'articolo 36 del codice civile.

L'associazione viene affiliata alla UISP per gli obblighi assicurativi e penali.

L’ Associazione ha carattere volontario, è apolitica, apartitica e non ha fini di lucro.

L’Associazione svolge la propria attività nell’ambito territoriale nazionale.

L’Associazione ha durata illimitata.

 

 

ART. 2

 

SCOPO E OGGETTO SOCIALE

 

L’ Associazione persegue finalità ricreative , culturali e civili ; svolge attività aggregative per i propri Soci, accomunati da una grande passione per il metaldetectig e L'escursionismo di carattere storico culturale.

Per la realizzazione dei propri scopi l'Associazione si propone in particolare di:

 

-       Promuovere il proficuo impiego del tempo libero dei propri associati , attraverso iniziative di natura escursionistica (trekking), storica, colturale ricreativa di ricerca col metal detector.

-       favorire lo svolgimento della vita associativa per reciproci scambi di idee e conoscenze attraverso lo studio di episodi storici e di leggende.

-       Svolgere in genere tutte le attività che si riconoscono essenziali per il raggiungimento dei fini che l’Associazione si propone , anche in collaborazione con gli Enti Pubblici e con altre Associazioni.  

 

 ART. 3

 DIRITTI E DOVERI DEI SOCI ORDINARI

 

Tutti i soci hanno diritto:

1)    A partecipare alla vita dell' associazione e alle sue iniziative di varia natura, culturale, storica ed escursionistica.

2)    A frequentare l' associazione, collaborando con gli organi sociali per la realizzazione delle finalità associative.

3)    A mantenere sempre un comportamento corretto nei confronti dell' associazione e  non attuare iniziative che si rivelino in contrasto con le aspirazioni che ne animano l' attivita.

4)   Ad effettuare la tessera di socio per l' anno in corso.    

 

 

 

ART.  4

ORGANI DELL' ASSOCIAZIONE

Sono organi dell' associazione:

il Consiglio direttivo formato da:

 

PRESIDENTE

VICEPRESIDENTE

SEGRETARIO

CONSIGLIERI   in numero di 6

 

 

ART. 4

 

DIRITTI  E DOVERI DEI SOCI

 

Tutti i soci hanno diritto:

 

1)    a partecipare effettivamente alla vita dell'Associazione;

2)    a partecipare all'Assemblea con diritto di voto;

3)    ad accedere alle cariche associative;

4)    a prendere visione di tutti gli atti deliberati e di tutta la documentazione relativa alla gestione dell'Associazione con possibilità di ottenerne copia;

 

Tutti i soci sono tenuti:

 

1)    ad osservare il presente statuto, gli eventuali regolamenti interni e le deliberazioni legalmente adottate dagli organi associativi;

2)    a frequentare l’Associazione, collaborando con gli organi sociali per la realizzazione delle finalità associative;

3)    a mantenere sempre un comportamento corretto nei confronti dell’ Associazione e  non attuare iniziative che si rivelino in contrasto con le aspirazioni che ne animano l’attività;

4)    a versare la quota associativa annuale;

 

ART. 5

 

 ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

Sono Organi dell'Associazione:

 

1)    l’Assemblea dei soci;

2)    il Consiglio direttivo;

3)    il Presidente dell’Associazione;

 

L'elezione degli organi dell'Associazione non può essere in alcun modo vincolata o limitata.

 ART 5 

 

                                                                        ASSMBLEA

L' assemblea è presieduta dal presidente dell' associazione e dal consiglio direttivo stesso;

Alla fine dell' assemblea verrà stipulato un verbale di acquisizione che verrà messo a disposizione dei soci

ART. 6

 

CONVOCAZIONE DELL’ ASSEMBLEA E VALIDITA’

 

L'Assemblea si riunisce in seduta ordinaria, su convocazione del consiglio direttivo,  almeno due volte all'anno.

L'Assemblea ordinaria indirizza tutta la vita dell'associazione ed in particolare:

 

1)    elegge i componenti del Consiglio direttivo;

2)    delibera  gli eventuali regolamenti  interni e le sue variazioni;

3)    delibera l’ammissione e l'esclusione dei soci;

4)    delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale, che il Consiglio direttivo riterrà di sottoporle.

 

L'Assemblea straordinaria delibera:

 

1)    sulle modifiche dell'atto costitutivo e dello statuto;

 

 ART. 8

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

 

Il Consiglio direttivo è l’organo di amministrazione e di direzione dell’Associazione. Esso è formato da 9  membri, nominati dal consiglio direttivo medesimo. I membri del Consiglio direttivo rimangono in carica 5 anni e sono rieleggibili. Nel caso in cui, per dimissioni o altre cause, uno o più dei componenti, del Consiglio direttivo decadano dall'incarico, il Consiglio medesimo può provvedere alla loro sostituzione nominando i primi tra i non eletti, che rimangono in carica fino allo scadere dell'intero Consiglio. Nell' impossibilità di attuare detta modalità o nel caso in cui decada oltre la metà dei membri del Consiglio, l'Assemblea deve provvedere alla nomina di un nuovo Consiglio direttivo.

 

Al Consiglio direttivo sono attribuite le seguenti funzioni:

 

1)    curare l'esecuzione delle deliberazioni dell'Assemblea;

2)    curare l’organizzazione di tutte le attività dell’Associazione;

3)    curare l’osservanza delle prescrizioni statutarie e degli eventuali   regolamenti;

4)    predisporre gli eventuali regolamenti che di volta in volta si  renderanno necessari, facendoli approvare dall’Assemblea dei soci;

5)    provvedere agli affari di ordinaria amministrazione che non siano di competenza dell'Assemblea dei soci ivi compresa la determinazione della quota associativa annuale.

 

Il Consiglio direttivo è presieduto dal Presidente.

Il Consiglio direttivo è convocato di regola ogni 6 mesi e ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno o almeno 3 più 1 consiglieri ne facciano richiesta. Assume le proprie deliberazioni con la presenza della maggioranza dei suoi membri ed il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti, in caso di parità prevale il voto del Presidente.

Le convocazioni devono essere effettuate mediante avviso scritto, da recapitarsi almeno 7 giorni prima della data della riunione, contenente ordine del giorno, luogo, data ed orario della seduta.

Il Consiglio direttivo può attribuire ad uno o più dei suoi membri il potere di compiere determinati atti o categorie di atti in nome e per conto dell'associazione.

 

 ART. 8

 

IL PRESIDENTE

 

Il Presidente è eletto dall’Assemblea a maggioranza dei voti, egli è il rappresentante legale, civile e penale  dell’Associazione, nonché Presidente  del Consiglio direttivo.

Il Presidente eletto rimane  in carica per 5 anni ed è rieleggibile..

Il Presidente ha la firma sociale sugli atti che impegnano l’Associazione sia nei riguardi dei soci che dei terzi.

Il Presidente cura l'esecuzione delle deliberazioni del Consiglio direttivo.

 

 

ART. 9

 

I LIBRI SOCIALI

 

Il registro d' acquisizione è il libro che l' associazione deve tenere.

Tutte le cariche mensionate nel presente statuto sono normalmente gratuite, salvo il rimborso delle spese debitamente documentate sostenute in nome e per conto dell' associzzione e/o per l' assolvimento di uno specifico incarico, ove preventivamente autorizzate dal cosiglio direttivo.

 

 

ART. 10

 

PATRIMONIO

 

Il patrimonio sociale è indivisibile, da esso l’Associazione trae le risorse economiche per il proprio funzionamento e per lo svolgimento delle proprie attività , ed è costituito:

 

- dai contributi dei propri soci;

 

I contributi degli aderenti sono costituiti dalle quote associative annuali,  e da eventuali contributi straordinari, stabiliti consiglio direttivo che ne determina l’ammontare.

  

 

ART. 11

 

SCIOGLIMENTO

 

Lo scioglimento dell’Associazione (vedi art. 27 c.c.) è deliberato dal consiglio direttivo.